La Patata Americana


La patata americana, chiamata anche patata dolce o batata, è il tubero prodotto da una pianta perenne proveniente dall'America Centrale.

La batata contiene carboidrati, fibre, vitamina A, vitamina C, potassio, magnesio, ferro e calcio, flavonoidi, antociani. In virtù dei costituenti si può dire a tutti gli effetti che ha potere antiossidante e antinvecchiamento. Nella buccia di questo tubero c'è una sostanza, il Cajapo, che ha effetti benefici sia sulla riduzione del colesterolo sia della glicemia.  Questo tubero ha ottenuto il punteggio più alto in una classifica sui vegetali più salutari grazie alla elevata concentrazione di principi attivi benefici.

La batata può essere consumata cruda con tutta la buccia se ben lavata, sia in insalate sia da sola oppure cotta al forno o in padella nonché in tegame.

Le patate americane hanno ben 140 kcal per 100 g. a causa del contenuto in carboidrati molto superiore rispetto alla patata normale. Il loro sapore è tuttavia molto più dolce infatti questo tubero viene usato in numerose preparazioni dolciarie.

Nella  cucina può essere utilizzata per preparazioni agrodolci.  

Ricetta consigliata

Patata americana al forno

Preparare le patate americane al forno è molto semplice: basta lavarle accuratamente ma non sbucciarle, praticare delle incisioni longitudinali profonde da 1 a 2 cm a seconda della grandezza della patata, e infornarle per un tempo variabile da 1 ora e mezza alle 2 ore, a 180 gradi, nel forno tradizionale.

Ogni mezz'ora sarebbe bene girarle: infatti la parte a contatto con la teglia da forno tende a scurirsi e a caramellare, se la patata non viene girata c'è il rischio che questa zona si bruci. 




Torna indietro